stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barbaresco
UFFICI

ico_tributi.png
TRIBUTI

Modulistica


Addizionale IRPEF 2013 - Delibera di approvazione n.10 del 08/08/2013
Addizionale IRPEF 2014 - Delibera di approvazione n.13 del 14/07/2014
Addizionale IRPEF 2015 - Delibera di approvazione n.30 del 27/11/2014
Addizionale IRPEF 2016 - Delibera di approvazione n.17 del 23/11/2015
Addizionale IRPEF 2017 - Delibera di approvazione n.36 del 23/12/2016
Addizionale IRPEF 2018 - Delibera di approvazione
COSAP 2014 - Delibera di approvazione n.11 del 14/07/2014
Denuncia occupazione suolo pubblico
Richiesta mercato domenicale
Richiesta mercato occasionale
ICI 2008 - Istruzione compilazione
ICI 2008 - Modulo
ICI 2009 - Aliquote
ICI 2010 - Istruzione compilazione
ICI 2010 - Modulo
ICI 2011 - Aliquote
ICI 2011 - Delibera di approvazione n.2 del 16/03/2011
Conto di gestione Corte dei Conti- Modello 21
Imposta di soggiorno - Cosa c'è da sapere
Imposta di soggiorno - Delibera di Consiglio 2012
Imposta di soggiorno - Delibera di Consiglio 2013
Imposta di soggiorno - Delibera di Consiglio 2017
Imposta di soggiorno - Modulo per attestazione per esenzione (modulo 1)
Imposta di soggiorno - Modulo per dichiarazione (modulo 2)
Istruzioni compilazione modello Corte dei Conti
IMU 2012 - Aliquote
IMU 2013 - Aliquote
IMU 2014 - Aliquote
IMU 2015 - Aliquote
IMU 2016 - Aliquote
IMU 2017 - Aliquote
IMU 2018 - Delibera di approvazione
IUC 2014 - Delibera di approvazione del regolamento n.3 del 03/04/2014
TARES 2013 - modulo utenze domestiche
TARES 2013 - modulo utenze non domestiche
TARES 2013 - Piano finanziario
TARES 2013 - tariffe utenze domestiche
TARES 2013 - tariffe utenze non domestiche
Denuncia compostaggio domestico
TARI 2014 - Delibera di appovazione n.16 del 14/07/2014
TARI 2014 - Dichiarazione denuncia
TARI 2014 - Piano finanziario, allegato 1
TARI 2014 - Piano finanziario, allegato 2
TARI 2014 - Piano finanziario, allegato 3
TARI 2014 - Piano finanziario, allegato 4
TARI 2015 - Delibera di approvazione del piano finanziario n.13 del 30/07/2015
TARI 2015 - Piano finanziario, allegato 1
TARI 2015 - Piano finanziario, allegato 2
TARI 2015 - Piano finanziario, allegato 3
TARI 2017 - Allegato 1 n.2 del 31/03/2017
TARI 2017 - Delibera di appovazione n.2 del 31/03/2017
TARI 2018 - Delibera di approvazione
TARI 2018 - Delibera di approvazione Allegato
TARSU - Modulo denuncia
TASI 2014 - Delibera di approvazione aliquote n.15 del 14/07/2014
TASI 2015 - Delibera di approvazione aliquote n.31 del 27/11/2014
TASI 2016 - Delibera di approvazione aliquote n.6 del 19/04/2016
TASI 2017 - Delibera di approvazione aliquote n.35 del 23/12/2016
TASI 2018 - Delibera di approvazione
TOSAP 2013 - Delibera di Consiglio n.14 del 14/06/2013

Regolamenti


Regolamento COSAP
Inserito sul sito il 30/04/2014 alle ore 09:12:27 per numero giorni 1940
Regolamento per la disciplina del imposta comunale unica IUC
Inserito sul sito il 03/04/2014 alle ore 14:41:15 per numero giorni 1967
Regolamento per la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) - 03/10/2013
Inserito sul sito il 03/10/2013 alle ore 14:41:23 per numero giorni 2149
Regolamento per la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) - 08/08/2013
Inserito sul sito il 08/08/2013 alle ore 14:41:23 per numero giorni 2205
Regolamento per la definizione agevolata della tassa rifiuti solidi urbani (condono TARSU)
Inserito sul sito il 08/08/2013 alle ore 14:41:16 per numero giorni 2205
Regolamento TARSU
Inserito sul sito il 08/08/2013 alle ore 00:00:00 per numero giorni 2205
Regolamento IMU
Inserito sul sito il 27/09/2012 alle ore 09:40:14 per numero giorni 2520
Regolamento per l'applicazione dell'ICI
Inserito sul sito il 20/11/2003 alle ore 14:41:51 per numero giorni 5754

Come fare per


1) Chi è tenuto a
pagare l'imposta di soggiorno? E come si calcola?

L'imposta di soggiorno deve essere pagata da coloro che
non risiedono nel Comune di Barbaresco

per ogni pernottamento (ovvero per ogni persona e per
ogni notte), fino ad un massimo di 21

pernottamenti consecutivi, presso strutture ricettive di
qualsiasi tipologia, situate sul territorio

comunale.

La misura dell'imposta è commisurata in rapporto alla
fascia di prezzo di vendita dell'unità

abitativa, secondo il seguente criterio di gradualità:

- A fino a 30 euro 0,50 a notte per persona

- B fino a 300 euro 1,50 a notte per persona

- C oltre 300 euro 2,50 a notte per persona

L'Imposta di soggiorno viene calcolata moltiplicando il
numero degli ospiti per il numero dei loro

pernottamenti e per la tariffa corrispondente alla fascia
di appartenenza.


2) Ospiti a titolo gratuito della struttura (inteso come
rappresentanza, promozione etc.)

obbligo di riscossione e pagamento a carico della
struttura?


L'imposta è comunque dovuta. Pur avendo usufruito di
camera gratuita, dovrà essere applicata

l'imposta corrispondente al prezzo di vendita della
camera.

3) Il versamento dell'imposta è relativo alla data di
partenza del cliente o al pagamento della

ricevuta / fattura?


L'accertamento si riferisce al momento del check out.
L'imposta dovrà essere pagata con le

scadenze indicate in regolamento, secondo i versamenti
periodici dell'IVA.

4) In caso di utilizzo della struttura ricettiva per un
periodo inferiore al giorno (senza la notte

compresa) la tassa deve essere conteggiata? (ingresso /
uscita lo stesso giorno)?


Il concetto di "pernottamento" è da intendersi
come "uso della camera". Vale anche per l'uso

statistico e la pubblica sicurezza. Non ci sono documenti
che attestino il numero di ore trascorse

nella camera, quindi un soggiorno breve non esenta
dall'imposta.

5) Come viene conteggiata l'imposta nel caso in cui gli
occupanti dell'unità abitativa

scontino prezzi diversi o esenzioni nello stesso periodo
di soggiorno?


Ogni notte avrà un suo prezzo, associato a una fascia di
imposizione. Se il prezzo varia durante il

soggiorno ci potranno essere fasce diverse durante lo
stesso soggiorno.


6) Nel caso di terzo letto aggiunto quale prezzo a base è
preso quello dell'intera unità

oppure, come nella composizione del prezzo, si tiene
conto che il terzo letto paga un

supplemento e non il prezzo intero?


Il prezzo preso a base è quello complessivo dell'unità
abitativa (prezzo camera più eventuale costo

del letto aggiunto). Gli occupanti pagheranno imposta con
riferimento alla fascia in cui è incluso il

costo complessivo dell'unità abitativa

.

7) Gli ospiti che soggiornano per lavoro come operai,
rappresentanti, studenti, etc. sono

soggetti all'imposta di soggiorno?


Si, l'imposta ha come base imponibile il pernottamento in
strutture ricettive senza distinzione delle

motivazioni per le quali l'ospite soggiorna (salvo
esenzioni tassativamente formulate nel

regolamento).

8) A cosa sono tenuti i gestori?

I
gestori delle strutture ricettive sono tenuti a:

  • informare i propri ospiti
    sull'applicazione, entità ed esenzioni dell'imposta di soggiorno;

  • riscuotere
    l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa





al cliente (mantenendone copia) oppure inserendo il
relativo importo in fattura indicandolo

come "operazione fuori campo Iva" (non sono
previsti appositi bollettari ma nulla vieta che il

gestore ne stampi/acquisti di propri per emettere
ricevuta in modo separato da quella del

pernottamento, come nulla vieta di inserire il tutto in
fattura).

  • conservare
    tutta la documentazione relativa all'imposta di soggiorno (dichiarazioni



sostitutive di esenzione, dichiarazioni di omesso
versamento, .) per almeno 5 anni.

  • effettuare
    l'invio della dichiarazione dell'imposta come previsto nel regolamento
    indicando:



il numero di coloro che hanno pernottato nel periodo
interessato (soggetti passivi), con

espressa indicazione di quelli esenti (ai quali andrà
fatto compilare il MODULO 1), ed il

numero di notti di permanenza relative a ciascuno.

La dichiarazione va presentata anche se per il periodo
considerato non ci sono stati pernottamenti.

  • quali
    agenti contabili, devono trasmettere al Comune entro il 31 gennaio di ogni anno
    il conto della gestione relativo all'anno precedente, redatto su apposito
    modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (Modello 21 - Conto di
    gestione).



9) Modalità di versamento dell'imposta


La dichiarazione annuale dovrà essere presentata su
modulo cartaceo (MODULO 2) tramite

servizio postale con raccomandata A/R  o con PEC o con consegna a mano presso la sede
del Comune di Barbaresco, Piazza del Municipio 1;

Le somme riscosse andranno versate bonifico
bancario entro le scadenze previste per i

versamenti periodici dei contribuenti
IVA mensili (versamento mensile) o trimestrale (versamento

trimestrale), presso la banca di  tesoreria del Comune (  IBAN pubblicato sul sito del Comune)

con causale "IMPOSTA DI SOGGIORNO - MESE
DI . . .. . .".

   Il Comune
Comune di Barbaresco - Piazza Del Municipio, 1 - 12050 Barbaresco (CN)
  Tel: 0173.63.51.35   Fax: 0173.63.52.34
  Codice Fiscale: 00417680048   Partita IVA: 00417680048
  P.E.C.: pec@pec.comune.barbaresco.cn.it   Email: barbaresco@comune.barbaresco.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.